Benvenuti sul sito di Claudia Catani

 

A tutte le cose.

Appartengo a tutte le cose.

Al mio grembo e a quello della Terra.

riconosco il passo e abbraccio un destino.

Confesso il pianto e l'’inganno.

Trovo un respiro  - la carezza -

la fiamma pura,  la notte e ogni abbandono.

Il tempo che non è trascorso  - il tempo

che non ho trascorso -  l'’appagamento,

il mutamento,

la scoperta di un cuore nato ancora.

(A mia madre)